40 anni di ISCUM

In occasione del quarantesimo di fondazione, l’Istituto di storia della cultura materiale ha organizzato una mostra che si è tenuta all’interno del chiostro del Museo di Sant’Agostino dal 21 ottobre al 20 novembre 2016. Di seguito la galleria dei pannelli esposti.   Annunci

BIBLIOGRAFIA PER UNA STORIA DELLA CULTURA MATERIALE (Presente nella Biblioteca ISCUM)

GENERALE Cultura Materiale Quaderni Storici nr 31 F.BRAUDEL, Capitalismo e civiltà materiale, 1-3 Encyclopedie Kwartalnik historii kultury materialney (prevalentemente in polacco, aggiornata dal 1956) ETNOGRAFIA L.GIBELLI, Memoria di cose, prima che scenda il buio G.CHIODI – A.ALCOZER, Con le loro mani FILMOGRAFIA (Links) TERRA CRUDA Fabbricazione di mattoni crudi e dei coppi (cotti) in Sardegna,…

Oggetti in corso di studio

Ecco gli oggetti del nostro “museo virtuale” in fase di allestimento. Invitiamo chiunque fosse interessato a contribuire alla redazione schede.

Curiosità Culinarie

Nell’antica Grecia  si mangiava poca carne, per lo più veniva utilizzata nei sacrifici agli Dei, eseguiti secondo regole precise: gli animali venivano dissanguati e  le loro interiora, fegato, polmoni, cuore, reni e milza venivano subito arrostite allo spiedo, senza sale e mangiate sul posto. Il resto dell’animale veniva disossato e le ossa calcinate, mentre la…

Il forno

Il modo più primitivo per cuocere il pane sotto forma di focacce era quello di appiccicare la pasta su una superficie molto calda: una volta cotta si stacca. Una specie di forno  primitivo è quello che ancor oggi si usa nel Nordafrica ed in Sardegna, il tabouna, un tronco di cono in terra entro cui…

16 Soffietto

NOME   Soffietto MATERIALE   Misto, legno ferro e/o rame e pelle PROVENIENZA  Contado fiorentino DATAZIONE  seconda metà ‘800/’900 PROPRIETARIO   ISCUM Serviva per soffiare la polvere di zolfo sulle piante di  vite. I tubi sono stati piegati con la sabbia (cioè  dopo essere stati riempiti con la sabbia e tappate le due estremità, per impedire la loro…

La pasta

La pasta secca è nota dall’antichità: veniva usata già in Mesopotamia e poi a Roma. Si faceva una sfoglia con la farina e la si lasciava seccare; poi veniva sbriciolata e quindi utilizzata per addensare i cibi troppo liquidi. I romani la chiamavano tracta. I maccheroni, che inrealtà erano spaghetti o fettuccine molto strette, vennero…

Cucina egizia

                Cucina di Ramsete III Tra le varie rappresentazioni di scene casalinghe presenti nelle tombe dell’Antico Egitto, si vede una cucina con annessa dispensa e macelleria nella tomba di Ramsete III. Nella sezione superiore  uno schiavo sembra macinare, mentre un secondo setaccia. Poi  si vedono anfore che contengono sicuramente le provviste. Subito sotto,…

Il fumo in cucina

L’uso della legna da ardere per cucinare ha sempre provocato la presenza di fumo nelle cucine: il problema, presente fino dal tempo delle abitazioni in grotta, è stato risolto nel tempo in modo diverso. Gli Etruschi tenevano sul tetto un tegolone forato con un coperchio girevole dal basso con un’asta; i Romani a Pompei usavano…

Cucinare nella storia: bicchieri e boccali

Presso i monaci fino al 1100 circa si distribuiva il vino in un boccale per due monaci, i quali bevevano allo stesso boccale. Allora il boccale era fortemente  trilobato, cioè con un becco per versare il liquido ma con due parti per poter bere. I bicchieri in vetro vennero forniti solo nel XII secolo  ed…

Segni sul legname

Un interessante post di Josep FORNS Bardaji sul trasporto dei legnami da cui: Marca de picador de troncs amb l’orifici a l’extrem, per facilitar l’arrossegament des del bosc i per al transport amb els rais (fotografia Josep Forns Bardají) Marca de picador de troncs (fotografia Josep Forns Bardají)